Arte e medicina

  • Home
  • /
  • Arte e medicina

Dipinge da''età di dieci anni e la sua pittura, d'origine figurativa moderna, è improntata alla ricerca. Vincitore, all'età di quindici anni, di un concorso di pittura dei Tipografi Artisti, ha poi partecipato, negli anni Settanta e Ottanta, a più manifestazioni (1° Città di Napoli 1970-71; Estemporanea di pittura "Camaldoli"; VII e IX Biennale d'Arte Sacra "S. Maria la Bruna"; Mostra della Primavera Napoletana delle Arti Figurative), con successo di pubblico e recensioni di vari quotidiani, tra i quali "Il Mattino" e il "Corriere della Sera". Le sue opere sono esposte all'area Metropolitan di Via Chiaia a Napoli, al Museo osservatorio astronomico di Capodimonte.
In seguito, la ricerca artistica lo ha condotto, da un lato, ad un'espressione estetica più informale ed astratta e, da''altro, all'arte grafica, sino alla realizzazione, attraverso tecniche di grafica computerizzata, di un "Atlante delle Infiammazioni dell'Occhio". In tempi recenti, di lui si è interessata, nel 2002, la rivista "Den"ncon pubblicazione e recensione critica di una sua opera, mentre il volume "Mirabilia 03", nato dall'iniziativa "Ars Medica-Oltre il Camice" per valorizzare il talento dei medici con vocazione artistica, ha pubblicato la riproduzione del brano pittorico intitolato "Libertà e la sua emozione".